Corsi ● Minicorsi ● Workshop
Università Popolare Biellese            

 

i bilanci

Adult Education Centre of Biella, People’s University, Volkshochschule, Université Populaire, Universidad Popular

Bilanci di esercizio approvati dall’Assemblea dei Soci

dati espressi in Euro

2016-2017

2015-2016

2014-2015

Stato Patrimoniale

attività

passività

attività

passività

attività

passività

Attività

 

 

 

 

 

 

Immobili

363.000,00

 

363.000,00

 

363.000,00

 

Migliorie Immobili

192.000,00

 

192.000,00

 

192.000,00

 

Altre immobilizzazioni e oneri pluriennali

27.885,62

 

11.049,36

 

5.000,00

 

Crediti

33.244,50

 

46.544,46

 

51.162,52

 

Crediti fiscali

9.950,96

 

10.515,80

 

0,00

 

Disponibilità Liquide

35.308,01

 

75.606,38

 

58.725,14

 

Risconti attivi

14.765,41

 

17.004,00

 

0,00

 

Pagamenti anticipati per corsi esercizio succ.

14.244,61

 

25.542,88

 

23.052,49

 

Passività

 

 

 

 

 

 

Debiti verso banche per mutui

 

275.166,40

 

292.131,63

 

316.092,63

Fondo trattamento fine rapporto dipendenti

 

4.012,02

 

1.483,24

 

0,00

Fondi di Ammortamento

 

258.363,62

 

227.733,36

 

207.890,00

Debiti verso l' Erario e Enti Previdenziali

 

8.586,68

 

22.646,30

 

15.645,87

Fornitori, debiti diversi e fondi prudenziali

 

105.593,46

 

145.777,77

 

112.394,14

Ratei e Risconti Passivi

 

16.623,86

 

13.575,00

 

20.895,00

Fondo imposte e tasse

 

9.778,00

 

10.024,00

 

0,00

Anticipi ricevuti per corsi esercizio succ.

 

16.754,80

 

29.955,00

 

25.750,00

Perdita d'esercizio

4.479,73

 

2.063,42

 

5.727,49

 

Totali

694.878,84

694.878,84

743.326,30

743.326,30

698.667,64

698.667,64

Conto economico

costi

ricavi

costi

ricavi

costi

ricavi

Ricavi

 

 

 

 

 

 

Contributi Frequenza

 

334.869,50

 

349.873,50

 

341.727,95

Resi su Iscrizioni

 

-6.610,00

 

-9.175,00

 

-10.381,00

Quote Iscrizioni nette

 

328.259,50

 

340.698,50

 

331.346,95

Quote Associative

 

75.950,00

 

78.650,00

 

79.025,00

Contributi da Regione Piemonte ed Enti diversi

 

39.592,83

 

47.228,18

 

61.457,40

Contributi Diversi

 

2.996,00

 

3.381,00

 

4.121,00

Ricavi Att. Cult. Escursioni

 

38.670,00

 

37.874,00

 

14.791,70

Ricavi Prestazioni Diverse

 

14.162,83

 

11.083,01

 

4.477,25

Sopravvenienze Attive

 

16.063,74

 

5.251,57

 

5.515,98

Copertura Perdite Precedenti

 

-2.063,42

 

-5.727,49

 

-6.906,72

Costi

 

 

 

 

 

 

Compensi Personale Operativo

302.879,51

 

302.942,29

 

306.692,67

 

Affitto Sedi / Spese Condominiali

21.037,98

 

21.311,76

 

20.745,15

 

Interessi Passivi Mutui

7.680,18

 

7.081,67

 

8.543,72

 

Materiale Didattico

10.139,12

 

8.920,17

 

8.407,00

 

Spese Viaggi Gite Culturali

34.888,87

 

31.680,19

 

5.799,91

 

Cancelleria

6.317,31

 

6.240,50

 

7.083,80

 

Stampe Guide Ai Corsi calendari ecc

17.175,60

 

17.004,00

 

17.960,00

 

Edizioni  e Pubblicazioni

6.780,50

 

6.032,00

 

5.304,00

 

Postali

127,95

 

68,10

 

394,16

 

Telefoniche

1.577,49

 

1.711,54

 

1.853,16

 

Energia Elettrica e riscaldamento

5.426,80

 

7.484,45

 

6.910,99

 

Pubblicità e affissioni

1.206,51

 

10.978,79

 

8.683,35

 

Canoni di assistenza

2.851,28

 

1.711,51

 

2.505,43

 

Consulenze

8.751,64

 

7.033,25

 

5.509,21

 

Viaggi di studio e trasferte

6.146,86

 

6.446,14

 

7.524,27

 

Assicurazioni

6.904,31

 

6.371,70

 

6.355,00

 

Spese di rappresentanza

1.751,89

 

1.867,54

 

1.242,80

 

Manifestazioni varie

1.491,92

 

2.044,47

 

2.445,75

 

Spese bancarie

3.531,56

 

3.734,82

 

4.344,13

 

Commissioni su voucher

1,70

 

20,57

 

0,00

 

Giornali e riviste

908,50

 

889,90

 

950,90

 

Manutenzioni

12.503,57

 

13.884,94

 

9.406,49

 

Spese diverse

1.500,82

 

994,46

 

1.976,34

 

Sopravvenienze passive

300,23

 

2.469,59

 

5.573,85

 

Servizi didattici accessori

2.721,61

 

5.915,89

 

8.479,13

 

Spese relative al Museo del Territorio

0,00

 

2.571,12

 

3.540,77

 

Ammortamenti

26.503,44

 

19.843,36

 

28.739,29

 

Accantonamento per spese future già deliberati

0,00

 

4.126,82

 

0,00

 

Accantonamenti per rischi diversi

16.375,00

 

7.515,00

 

0,00

 

Imposte E Tasse

10.629,06

 

11.605,65

 

12.584,78

 

Perdita di Esercizio

 

4.479,73

 

2.063,42

 

5.727,49

TOTALE a pareggio

518.111,21

518.111,21

520.502,19

520.502,19

499.556,05

499.556,05

Bilancio al 30 giugno 2017 approvato dall’Assemblea del 11 settembre 2017,
ospitata nel Salone d’onore di Palazzo Ferrero, Biella Piazzo,
relazioni allegate

Relazione del Presidente

Lo scorso anno annuciavamo un progetto che coinvolgeva la nostra associazione e il Piazzo ed oggi possiamo metterlo nero su bianco. Nell’autunno 2016 infatti e nato Miscele Culturali, progetto di gestione di Palazzo Ferrero che ci vede coinvolti in prìma persona insieme ad altri soggetti biellesi che operano sul terrritorio. Lidea progettuale, a seguito del bando di affidamento del Comune di Biella, nasce dall’unione dí cinque anime del settore culturale ed educativo, ovvero Università Popolare Biellese, in qualità di capofila di progetto, Centro Studi. Generazioni e Luoghi, Accademia Perosi, Associazione. BiYoung e il Consorzio Sociale Orizzonti. ll progetto prevede la strutturazione di un vero e proprio “luogo” culturale, creativo e formativo in cui i back ground di ciascun soggetto componente la rete di partenariato cooperano, alternando e/o integrando le singole competenze e che avrà il compito di gestire per i prossimi 3 anni l’importante palazzo storico. Con il fine ultimo di portare all’identificazione di Palazzo Ferrero con una fucina di prodotti culturali, creativi e formativi in dialogo con il contesto territoriale in cui è inserito, ed ín costante dialogo con gli attigui Palazzo La Marmora e Palazzo Gromo Losa. Eintento che si prefígge VATS sarà quello di essere parte e motore dello sviluppo di un vero e proprio “Polo culturale del Piazzo’: in cui favorire l’imprenditoríalità culturale e creativa, soprattutto giovanile.

UPBeduca si tiene quindi sulla sua strada, essere un’Associazione di Promozione Sociale che crede nella cultura come benessere che riguarda la persona e la collettività perché un sistema è fatto di individui consapevoli, consapevolezza che cerchiamo di mantenere con la nostra attività.

Questo comporterà anche un ampliamento dei corsi grazie ai nuovi spazi, oltre a quelli già attivi nella sede principale di Via Delleani a Biella. Oggi si intravede la possibilità di decentrare a Palazzo Ferrero alcuni corsi tenuti in ore diurne, come quelli dell’area tematica “Salute e Benessere’,’ corsi comeYoga, Ginnastica dolce e temi similari. Per l’area tematica “Arte, Musica, Spettacolo” i laboratori teatrali, per l’area tematica ‘`Teoria e pratica di..:’ i laboratori di taglio, cucito, modellistica per l’abbigliamento che richiedono, ora, tempi di allestimento e disallestimento significativi. Anche gli open day “mirati” di diverse discipline troveranno sia a fine giugno, che a settembre (in una nuova formula che prevede tutti i giorni del mese con non più di un tema al giorno e l’occupazione di un solo spazio) lo spazio adeguato.

Tra i progetti interni spicca il rapporto con l’Amministrazione di Biella per il progetto Musicarte e per gli incontri del lunedì e mercoledì che iniziano da quest’anno alle 17.30. Il recente convegno organizzato da UPBeduca sul ruolo delle Università Popolari in Piemonte (per la prima volta) ci vede protagonista di nuove idee e sollecitazioni.

Considero infine doveroso ringraziare tutti coloro che perseguono gli obiettivi dell’Associazione:

o                     i frequentatori, a qualsiasi titolo, di UPBeduca perché con la loro volontà di apprendere sottoscrivono la nostra “fede”;

o                     gli organi associativi istituzionali;

o                     la struttura dell’associazione che  tramite lo staff, la segreteria, i docenti (con l’impegno e la passione didattica), i volontari (col loro insostituibile contributo), i “gruppi di interesse” (RiCircolo, Centro UniversitarioTeatrale, Laboratori Musicali, Amici del Museo delTerritorio)  rende possibile la realizzazione dei corsi, delle conferenze, delle escursioni e delle altre iniziative culturali;

e quanti ne sostengono l’impegno:

o                     la Fondazione Cassa di Risparmio di Biella;

o                     la Fondazione Cassa di Risparmio di Torino;

o                     la Regione Piemonte;

o                     il personale della Provincia di Biella che, nonostante il momento, mantiene intatta la sensibilità nei confronti dell’Associazione;

o                     la Città di Biella, e in particolare l’Assessorato alla Cultura, per le sinergie poste in atto con il Museo del Territorio e la Biblioteca Civica;

o                     le Istituzioni, gli Enti, le Amministrazioni e le Associazioni che ospitano le nostre attività o che collaborano con noi, anche attraverso altre forme, per la realizzazione dei progetti didattici e culturali.

Biella, 25 luglio 2017
[f.to in orig.] Fabrizio Lava, presidente

Relazione del Direttore Generale

Nonostante il momento difficile che viviamo, l’Anno Accademico 2016-2017 si è concluso in termini onorevolmente positivi, con un numero di iscrizioni soddisfacente, anche se (facendo onore alla nostra missione di Associazione di Promozione Sociale) abbiamo attivato una certa quantità di corsi “sotto numero”, grazie al concorso e alla disponibilità di alcuni docenti che in questi casi hanno adeguato il percepito all’introitato.

I soci sono stati 3.177.

Il totale di frequenze è di poco inferiore all’anno precedente, e cioè pari a 4.877 (148 in meno su anno scorso, 305 in meno su 2 anni, 485 in meno su 3 anni). Il calo nelle frequenze non è ancora preoccupante perché in parte è imputabile all’operazione di restyling effettuata nel 2015-2016, ossia di prolungamento dei corsi dell’Area Tematica Salute e benessere e soppressione dei mini-corsi maggio-giugno nella stessa area.

L’età media è leggermente aumentata attestandosi su 46,16 anni (45,48 il precedente, 43,34 il secondo precedente). Mentre rimando alle statistiche per una verifica di come si sono mossi i segmenti (http://www.upbeduca.it/ statistiche.htm), sottolineo la sostanziale tenuta del segmento «fino a 18 anni» grazie anche alle attività non previste nella guida e attivate con la Pubblica Amministrazione. Rinnovo l’auspicio degli scorsi anni, ossia che il dato si traduca nella speranza di un futuro della popolazione di UPBeduca e ci consenta di veramente motivare le persone a partecipare all’apprendimento durante tutto l’arco della vita, partendo fin dalle più tenere età.

Questi “numeri” ci hanno consentito di attivare 413 corsi, di cui alcuni con le caratteristiche numeriche già citate. I corsi sono distribuiti tematicamente in maniera simile a quella degli anni passati. Sul numero, in calo di 16 rispetto a 2015-2016, influisce il nuovo meccanismo temporale assegnato all’Area Tematica Salute e Benessere.

Le ore erogate, complessivamente tra corsi e conferenze, sono state 10.399.

Per quanto concerne la distribuzione territoriale non vi è nulla di particolare da sottolineare se non la capillarità con la quale UPBeduca continua a raggiungere e interessare i cittadini di ogni località del territorio.

Oltre a ciò vanno sottolineati i dati positivi che riguardano alcune località e che vanno attribuiti a specifiche esigenze manifestate dalle comunità stesse in corso d’Anno Accademico e dalla risposta positiva che UPBeduca ha saputo, puntualmente e tempestivamente, dare.

Nell’ambito dell’«informale» va registrata la presenza costante di UPBeduca alle iniziative prese da e con terzi sul territorio (manifestazioni culturali, turistiche, ecc.). Tale presenza è stata assicurata dal:

-         Laboratorio di Ricerca Storico-Musicale: concerti, conferenze e Festa Europea della Musica (quest’ultima, all’undicesima edizione, ha coinvolto in partnership l’Archivio di Stato di Biella, la Città di Biella tramite Museo del Territorio Biellese e Biblioteca Civica, alcune Amministrazioni Comunali e Pro Loco, il Club di Territorio del TCI, alcune associazioni culturali); come negli scorsi anni, il concerto “di punta” è stato tenuto dagli insiemi vocali-strumentali del laboratorio stesso, con la partecipazione di circa 40 persone tra docenti e allievi. Lo stesso laboratorio ha dato vita con successo a MusicArte, ossia arte e musica in simbiosi nelle sale del Museo del Territorio, incontri aperti all’intera popolazione.

-         Centro Universitario Teatrale “Teatro a domicilio”: numerose attività laboratoriali e l’iniziativa Invito a teatro.

-         Ri-Circolo, gruppo artistico di UPBeduca: collettive tenute nella sede di Biella;

-         Amici del Museo del Territorio, gruppo d’interesse che affianca l’attività didattica del Museo del Territorio Biellese.

Inoltre, un buon posto tengono “L’incontro del pometiggio” e le escursioni. Il pubblico continua a essere interessato e dimostra sempre più capacità di scelta temi/relatori.

Biella, 25 luglio 2017

[f.to in orig.] Alberto Galazzo, direttore generale

Allegati ved. http://www.upbeduca.it/statistiche.htm,

Relazione del Tesoriere

Fatti di rilievo avvenuti nel periodo 1 luglio 2016 – 30 giugno 2017

1.      Riforma del Terzo Settore

a.      In data 18 giugno 2016 era stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale n. 141 la Legge 6 giugno 2016 n. 106 recante Delega al Governo per la riforma del Terzo Settore, dell’impresa sociale e per la disciplina del servizio civile universale;

b.      Nel mese di marzo 2017 sono stati approvati i decreti delegati riguardanti il “Servizio Civile Universale” e la “Fondazione Italia Sociale”

c.      In data 28 giugno 2017 il Consiglio dei Ministri ha approvato altri tre decreti delegati:

                                                  i.      Cinque per mille (Dlgs 3/7/2017 n. 111);

                                                 ii.      Impresa Sociale (Dlgs 3/7/2017 n. 112);

                                               iii.      Codice del Terzo Settore (Dlgs 117 3/7/2017 n. 117); 

d.      Dovranno essere ancora emanati una trentina di decreti attuativi;

e.      L’ultimo decreto “Codice del Terzo Settore, particolarmente ponderoso – conta 104 articoli -, è particolarmente complesso e porterà ad una rivoluzione nel modo dell’Associazionismo e non solo;

f.       Nei prossimi mesi il Consiglio di Amministrazione sarà impegnato nell’interpretazione della modifica legislativa e nelle decisioni conseguenti.

2.      Progetto “Palazzo Ferrero – Miscele Culturali “

a.      Nel secondo semestre 2016 la nostra Associazione ha partecipato ad un bando del Comune di Biella riguardante la gestione e promozione degli spazi espositivi e delle altre sale del Palazzo Ferrero in Biella Piazzo (determina dirigenziale n. PO/234 del 18.7.2016

b.      L’ Associazione Temporanea di Scopo (A.T.S.) “Palazzo Ferrero – Miscele Culturali”, di cui UPBEDUCA è capofila, costituita con altri 4 soggetti già operanti sul territorio biellese, si è aggiudicata il bando (convenzione rep. 7580 del 17.3.2017) con il quale il Comune di Biella ha concesso, per tre anni rinnovabili, i locali di Palazzo Ferrero come descritto al punto a)

c.      L’attività è già in corso, anche se vi sono ancora da terminare la definizione di alcune problematiche organizzative e contabili

d.      Per la dovuta prudenza riguardo alle stime dei costi da sostenere e la possibilità di sfasamenti temporali nella chiusura dei bilanci degli altri partner (anno solare/scavalco d’anno) si è provveduto ad un accantonamento ai fondi rischi.

3.      Acquisti di Hardware e di Software:

a.      Nel mese di novembre 2016 si è provveduto a rinnovare tutti i Personal Computer della “Aula Informatica”, oltre a un ulteriore computer per la Tesoreria e un portatile per un totale di 16 macchine, oltre ad aver aggiornato sia il software di sistema (Windows) che il pacchetto applicativo “Office” per il quale abbiamo acquistato 20 licenze.

4.      Fiscalità:

a.      Si ricorda che dal 1 luglio 2016 si è optato per il regime della Legge 398/91 con semplificazioni e forfetizzazioni in termini di IVA e imposte dirette.  

5.      Politica Commerciale:

a.      È continuata la politica del Consiglio di Amministrazione dell’Università di fornire servizi ad aziende / enti non soci, quindi di continuare a svolgere anche “attività commerciale” con l’ambizione di cercare nuove opportunità per incrementarla ovviamente nei limiti delle leggi vigenti.

Fatti di rilievo avvenuti tra la chiusura dell’Esercizio e la Formazione del Bilancio da parte del Consiglio di Amministrazione

Nella serata del 10 luglio u.s. una conifera del giardino antistante la nostra Sede, pertinente al servizio SERT gestito dall’ASLBI, si è abbattuta sulla strada antistante (Via Delleani) colpendo anche il nostro edificio di proprietà.

I danni arrecati al nostro edificio e al condominio, al momento della formazione del bilancio, sono ancora da quantificare esattamente, ma comunque risultano ingenti.

Pur ritendo indubbia la responsabilità del conduttore e della proprietà del terreno su cui la pianta insisteva, abbiamo prudenzialmente contabilizzato un accantonamento a fondi rischi.

Illustrazione delle principali voci di Bilancio

STATO PATRIMONIALE

Immobilizzazioni

Per quanto riguarda l’immobile, si è provveduto proseguire con l’ammortamento con l’aliquota del 3,8% così come deliberato lo scorso anno. La voce “migliorie immobili” è stata totalmente ammortizzata,

Tutti gli altri cespiti, in considerazione del valore unitario ridotto e della rapida obsolescenza delle componenti hardware e software, sono stati ammortizzati per l’intero valore.

Nello specchietto sottostante è evidenziato il valore netto di bilancio delle immobilizzazioni negli ultimi tre anni che si ritiene congruo.

 

2016-2017

2015-2016

2014-2015

Immobilizzazioni

582.886

566.049

560.000

Fondi di ammortamento

258.364

227.733

207.890

Valore netto di Bilancio

324.522

338.316

352.110

Crediti

Le voci principali sono costituite:

1.      Per l’attività istituzionale,  dal credito verso l’Erario di circa € 6.093 per il contributo 5/°° - peraltro già incassato dopo la chiusura dell’esercizio - , da un credito verso la Regione di € 9.300, e  verso la Fondazione CRB di € 10.000 per erogazioni deliberate e già rendicontate;

2.      Somme anticipate per la costituzione del’ ATS “Palazzo Ferrero” per circa € 1.350 parzialmente da ricevere dagli altri partner;

3.      Per l’attività commerciale da circa € 6.100 relative a progetti didattici e prestazioni fatturate sia ad Enti che ad Aziende non soci per altro praticamente tutte incassate nei primi giorni di luglio

Crediti fiscali

La voce accoglie gli importi degli acconti IRES/IRAP versati per l’esercizio 2016/2017 oltre all’ acconto dell’imposta sostituiva sul TFR.

Disponibilità liquide

Sono costituite dai saldi attivi dei conti correnti detenuti con le banche con cui l’Associazione lavora oltre alla giacenza di cassa contanti e marche da bollo.

La diminuzione rispetto allo scorso anno è dovuta alla diversa tempistica con cui abbiamo effettuati alcuni bonifici relativi agli stipendi del personale e di alcuni insegnanti entro il 30 giugno, mentre l’anno scorso i bonifici erano stati fatti nei primi giorni di luglio.

Si osservi alla voce del Passivo “Fornitori, debiti diversi e fondi prudenziali” analoga diminuzione dei nostri debiti dovuta alla diversa tempistica di cui sopra.

Risconti attivi

Trattasi di alcuni costi di competenza dell’esercizio 2017/2018 che si è ritenuto registrare a vecchio per motivi amministrativi

Somme anticipate/ricevute per pagamento corsi all'estero anno successivo

Trattasi di conti transitori utilizzati per gestire incassi/ pagamenti relativi a  gite culturali da svolgersi nell’esercizio successivo per le quali sono stati richiesti anticipi per le spese viaggio e esborsi  per confermare le prenotazioni,  che però non hanno alcun riferimento economico nell’ esercizio in corso.

La contropartita delle movimentazioni è nelle “Disponibilità liquide” debitamente vincolate.

Debiti verso banche per mutui ipotecari

I mutui ipotecari sono iscritti al debito residuo in linea capitale e sono riferiti a mutui stipulati oltre un decennio fa per l’acquisto della sede sociale e dei relativi lavori di miglioria.

Relativamente al mutuo relativo all’acquisto dell’immobile, il Consiglio di Amministrazione ha deliberato di chiedere alla Banca di rinegoziare la struttura del mutuo da “tasso variabile, rata fissa e scadenza variabile” in un mutuo a “tasso fisso e rata fissa”. Il mutuo era stato erogato con scadenza 10/6/2031, all’aumentare dai tassi la scadenza si allungava fino a 5 anni, oltre i 5 anni la banca aveva il diritto di chiederne la restituzione immediata. La decisione di rinegoziare è derivata sia dal fatto che in passato la fluttuazione dei tassi aveva portato la scadenza teorica fino al 2048, sia dalla considerazione fatta al momento della richiesta che i tassi difficilmente sarebbero scesi ulteriormente. Con questa rinegoziazione – avvenuta nel mese di dicembre 2016 - abbiamo congelato la scadenza al 10/9/2026 con un modesto ritocco in aumento della rata fissa.

Per quanto riguarda l’altro mutuo, relativo alle “migliorie immobile” siamo in avanzata trattativa con la Banca per una rinegoziazione delle condizioni economiche favorevole ad UPBeduca.

Il mutuo chirografario, della durata di tre anni, è stato invece stipulato a fine ottobre 2016 per finanziare l’esborso relativo all’ acquisto dell’Hardware e del Software di cui si è già trattato prima.

Il pagamento delle rate è regolare.

Fondo trattamento di fine rapporto

Il Fondo rappresenta il credito vantato dai dipendenti per il Trattamento di Fine Rapporto aggiornato e rivalutato al 30 giugno 2017.

Fondi di ammortamento

Vedasi  quanto illustrato alla voce Immobilizzazioni

Debiti verso l’Erario e Enti Previdenziali

Trattasi di importi dovuti all’ Erario per ritenute d’acconto e IVA e all’ INPS per contributi previdenziali da versare nei prossimi mesi alle scadenze previste dalla norma.

Fornitori e debiti diversi

Le principali poste sono costituite da :

1.      Debiti verso fornitori scadenti nell’esercizio 2017/2018 per circa € 21.000;

2.      Compensi da liquidare agli insegnanti e ad altri soci prestatori d’opera per circa € 59.200

3.      Fondi prudenziali già accantonati in anni precedenti non ancora utilizzati e un ulteriore accantonamento di € 4.000,00 per il fisiologico ritardo con cui gli insegnanti rendicontano le lezioni per un totale di € 13.200;

4.      Accantonamento per i già descritti eventi “Palazzo Ferrero” e “Conifera” per € 12.000

Si precisa che tutte le fatture scadute alla data della prima formazione del bilancio (27-7-2017), così come tutti gli insegnanti che avevano rendicontato le lezioni sono stati pagati.

Risconti Passivi

I risconti sono incassi avvenuti nel mese di giugno di competenza del prossimo esercizio (iscrizioni per il nuovo anno e compensi pagati per pubblicità sul nuovo “Libro Guida” 2017/2018 già pagate, mentre i ratei sono costituiti da una prestazione di consulenza che verrà fatturato nell’anno 2017/2018  oltre al rateo di tredicesima al 30 giugno 2017 maturato dai dipendenti.

Perdita d’esercizio

La perdita d’esercizio ammonta a € 4.479,73 e si propone all’ Assemblea dei Soci di rimandarla all’ Esercizio successivo.

CONTO ECONOMICO

Contributi frequenza e quote associative

Ammontano complessivamente a € 404,2 mila con un decremento del 3.6% rispetto all’ esercizio precedente (circa 15 mila euro)

Contributi da Regione Piemonte e Enti diversi

Comprende lo stanziamento del 5/°° da parte dell’Agenzia delle Entrate per le preferenze espresse dai contribuenti nel 2015, contributi di Fondazioni bancarie già rendicontate, contributi di Enti per progetti didattici.

Non sono state contabilizzate, per prudenza, i contributi da Enti (Regione e Fondazioni) deliberati per i quali non si è ancora perfezionata la pratica con la rendicontazione del progetto.

Ricavi per prestazioni diverse

Trattasi delle operazioni commerciali imponibili IVA nei confronti di Aziende o soggetti non soci. L’incremento è del 27,8%

Sopravvenienze attive e passive

Le sopravvenienze attive ammontano a oltre € 16.000.

A parte gli arrotondamenti, sono state registrate due operazioni per complessive € 15.662 relative ad un errore materiale verificatosi nell’anno precedente nella contabilizzazione dei contributi previdenziali (scrittura duplicata) e il venir meno del pagamento ad un socio collaboratore che ha rinunciato al compenso pattuito.

Le sopravvenienze passive ammontano a circa € 300.

A parte gli arrotondamenti è stato registrato un rimborso per un piccolo danno non coperto da assicurazione per € 279,00

Spese per il personale operativo, materiale didattico e servizi accessori

Il costo del personale operativo rimane praticamente invariato; nella sua composizione cresce il costo del personale dipendente, peraltro cifra con è confrontabile con l’’esercizio 2015/2016 (diverse durate di assunzione) mentre il costo dei docenti diminuisce coerentemente con la diminuzione dei contributi frequenza.

Si osserva altresì una crescita dei “materiali didattici” del 13.7% dovuto a una nuova iniziativa di “Invito all’ Opera” ed un risparmio nell’iniziativa “Invito a Teatro”.

Il costo degli “altri servizi didattici accessori”, ossia il costo del pasto delle mense, si riduce di oltre il 50% per la non effettuazione di alcuni servizi.

Interessi su mutui

L’incremento, come già illustrato prima, è dovuto alla stipula del nuovo mutuo chirografario e la rinegoziazione del mutuo ipotecario sull’immobile.

Spese di gestione

Le spese di gestione sono tendenzialmente in diminuzione.

Poche voci, tra cui le gite culturali i cui margini si stanno assottigliando (-38.9%), si notano dei forti risparmi quali quelli della pubblicità (-89%), della luce e riscaldamento (-27,5%) e la cessazione delle spese relative al Museo del Territorio (circa € 2.600 risparmiati).

Imposte e Tasse

Le imposte e tasse comprendono la Tarip, l’imposta sulla pubblicità e l’imposta di bollo

Accantonamento al Fondo imposte e Tasse

Rappresenta le imposte IRES e IRAP di competenza dell’esercizio 2016/2017

Biella, 30 agosto 2017

[f.to in orig.] Giuseppe Algerino, tesoriere

Relazione del Collegio dei Revisori dei Conti
sul bilancio chiuso al 30 giugno 2017

Signori Soci,

con questa relazione i Revisori riferiscono sui controlli legali dei conti che essi hanno eseguito nel corso dell’esercizio 2016/2017, conclusosi in data 30 giugno 2017.

Con la presente relazione Vi rendiamo pertanto conto del nostro operato.

Nell’ambito della nostra attività di controllo legale dei conti, abbiamo verificato la regolare tenuta della contabilità sociale e la corretta rilevazione nelle scritture contabili dei fatti di gestione.

Abbiamo ottenuto dagli Amministratori informazioni sul generale andamento della gestione e sulla sua prevedibile evoluzione, nonché sulle operazioni di maggiore rilievo, per le loro dimensioni o caratteristiche, effettuate od effettuande dall’associazione e possiamo ragionevolmente assicurare che le azioni poste in essere sono conformi alla Legge ed allo statuto sociale.

Relativamente al bilancio d’esercizio chiuso al 30 giugno 2017, Vi informiamo di aver vigilato sull’impostazione data allo stesso e, a tale riguardo, non abbiamo osservazioni particolari da riferire.

Si constata la regolarità dei pagamenti delle rate dei mutui ipotecari contratti nei confronti di istituti bancari; gli stessi hanno visto un ulteriore calo di circa il 6% nell’esercizio in esame.

Di detto bilancio riportiamo sinteticamente i principali dati:

Conto economico consuntivo

Elementi positivi/ricavi

€ 513.631,48

Elementi negativi/costi

€ 518.111,21

Perdita dell’esercizio

€    4.479,73

Vi invitiamo pertanto ad approvare il bilancio così come redatto dal Vostro Consiglio d’Amministrazione, provvedendo successivamente alla copertura della perdita di € 4.479,73 (quattromilaquattrocentosettantanove/42) tramite l’utilizzo dei contributi di enti pubblici e privati.

In fede.
Biella, 8 settembre 2017

Il Collegio dei Revisori dei Conti

[f.to in orig.] Dott. Domenico Calvelli, Dott.ssa Renza Clelia Candellero, Dott. Giuseppe Dindelli

ultimo aggiornamento di questa pagina: venerdì 18 maggio 2018